martedì 27 ottobre 2015

L'agenda per chi ha orari precisi da rispettare

Per molti versi, questa è l'agenda più semplice e la più facile da immaginare. Anche se non abbiamo mai lavorato in un ufficio conosciamo bene la terribile agenda del dentista! Ci sono scritti gli orari e accanto il paziente a cui toccherà la piacevole esperienza :)

Ecco, con tanti orari inderogabili e tassativi, è il sistema migliore e più collaudato. Ma ciò non toglie che si possano aggiungere delle particolarità per farla assomigliare il più possibile a quello che ci serve.
Intanto assicuriamoci che sia bella fuori, e queste che mi sono balzate all'occhio cercando le agende settimanali, già sono molto accattivanti: gufetti!!!
(1 www.librieprofessioni.it  - link immagine
2 www.amazon.it - link immagine 2)

- SFRUTTARE UN QUARTO D'ORA TRA DUE APPUNTAMENTI PER CONTROLLARE LE MAIL

Se non lavoriamo in un'attività con tutto quel ricambio di clientela, non avremo ogni quarto d'ora impegnato e definito in precedenza. 
Cancelleria di Hello Kitty, indispensabile!!!

Poi scatterà l'arte di incastrare nei tempi morti altri lavoretti intanto che si aspetta l'appuntamento successivo. In questi break limitati è buona norma dedicarsi alla lettura delle mail o alla navigazione "tanto per sapere che cosa succede". Altrimenti si inizia e non si sa quando si smette, sono la prima a perderci le giornate senza accorgermene! Avere un limite di tempo aiuta a darsi una regolata e smettere di essere tanto dipendenti da certe distrazioni virtuali che spesso sono solo una sterile perdita di tempo. Fidatevi, non può succedere nulla di eclatante senza che ne veniate comunque a conoscenza, dalle urla dei colleghi, dalla radio o dalla tv; il resto può aspettare anche la sera.

_QUALE ORARIO COPRE? SOLO IL GIORNO? 

Quindi stiamo parlando di un foglio in cui troviamo stampati in piccolo gli orari della giornata, almeno quelli centrali dedicati abitualmente al lavoro d'ufficio. Se ci serve qualcosa di più flessibile esistono anche modelli con tutte le ore del giorno, perfette per chi fa i turni o lavora con l'estero in teleconferenza, o semplicemente per chi soffre di insonnia e vuole annotare anche quello che fa di notte, se lavora o si dedica alle sue attività principali. 
E' un dettaglio secondario ma poi fa arrabbiare quando devi andare a scrivere tutti i numerini a mano! E anche controllare se ha le mezz'ore oppure no, o se ci sono stampate tante righe per appuntamenti da dieci minuti, altrimenti davvero il caos è assicurato, non puoi mettere cinque persone sulla stessa riga!

_ AGENDA GIORNALIERA O SETTIMANALE?

Se scegliamo la giornaliera, è semplice, un giorno per foglio normalmente. La settimanale può avere vari layout, coi giorni messi in vari modi. Non fa molta differenza ma è importante sapere che c'è la scelta. Qui sotto, dal mio Pinterest (vi ricordo che poi ogni immagine vi porterà al sito relativo, è un'app costruita molto bene) varie strutture ugualmente valide, sta a noi scegliere. Con gli orari o no, con le righe o no, c'è proprio di tutto: 




(vedi il mio Pinterest, bacheca How to Organize)

Trovi altri argomenti di organizzazione nella rubrica 12_ Boh and Order
 (clicca sulla barra sotto Dreamer Passion)

Ricordo che dulcis in fundo, il bello deve ancora arrivare perché in rete ci sono talmente tante strutture - e belle, decorate! - che queste qui da ufficio noioso le scarterete all'istante! Non sono grandiose??? 


(Pinterest o link immagine)

Oppure no, perché dicevamo nell'articolo introduttivo che potreste voler scegliere un'agenda che vi dà un'aria professionale e dovreste orientarvi su questo genere, anche se i planner con gli anelli dorati e tanti ciondolini sfiziosi vi fanno letteralmente impazzire!

(vedi il mio Pinterest, bacheca How to Organize)

Non sto a proporvi tutti gli altri modelli che esistono in rete perché sono infiniti ed è sufficiente una piccola ricerca di "agenda settimanale" o in inglese "weekly planner" per avere una valanga di risultati interessanti. 


(www.ebay.it)
In questo caso ci sono molti più mesi del necessario, ossia c'è un passaggio graduale dall'estate 2015 al nuovo anno - un po' come ho fatto io, perché nessuno ha le idee chiare il primo gennaio, tutto ubriaco e sconvolto! Sono cose da pianificare con molta attenzione. 

(vedi il mio Pinterest, bacheca How to Organize)

La gente ci fa caso, ci studia, ci presta molta attenzione, specie nelle versioni componibili in cui tu ti scarichi le pagine che vuoi, del tipo che pensi che ti serva. Siamo a un livello di elasticità impressionante. 
il planner Erin Condren(link al sito), uno dei più famosi 

Alcuni siti ti vendono un pacchetto di varie strutture da stampare, assortite secondo come credono loro, cose per la casa, cose per gli hobby, foglietti di vario tipo (per le password o per i compleanni)... ma sempre più si va diffondendo la modalità di costruirselo da soli. 
(vedi il mio Pinterest, bacheca How to Organize)

Le grandi aziende di agende ad anelli hanno pacchetti già confezionati e si trovano in negozio, ti compri quello che vuoi, ormai è semplicissimo. Un esempio, gli inserti della Filofax:

E ci sono tantissime decorazioni su misura per le caselle delle principali agende in commercio, quasi fosse un album di figurine... E poi ci sono tantissimi adesivi di ogni tipo. Da comprare, da stampare sulla carta adesiva, come vuoi. E poi l'agenda a un certo punto può letteralmente esplodere...







(vedi il mio Pinterest, bacheca How to Organize)
                                                   (link image)

(vedi il mio Pinterest, bacheca How to Organize)

Ora vi mostro giusto la mia, di agenda, che è un classico gadget del supermercato e per questo l'ho ricoperta e trasformata in ogni modo perché di ricette non me ne può fregar di meno (o comunque ho le mie e allora vorrei lo spazio per scrivere quelle e i nuovi esperimenti, non robe che non proverò mai).

*

*
*
*Fotografie e disegni di Nadia Semprini Dreamer, 
tutti i diritti riservati

Come potete vedere, la mia Anita vuole recuperare lo spazio che è stato consumato stampando notizie inutili - in questa sono articoli di turismo, l'altra ha, appunto come dicevo, le ricette - e vedrete nei prossimi post di decorazione (altrimenti vado troppo fuori tema) come può coprire tutto.
L'idea generale è questa, poi verrà approfondita altrove:

*

*
*
*Fotografie e disegni di Nadia Semprini Dreamer, 
tutti i diritti riservati

Le zone centrali rosa vengono adibite a box che spiegano gli appuntamenti nel dettaglio, cambiamenti ecc., poi c'è un pochino di spazio per foto e ricordi (come uno scontrino o la carta di un chewing gum), gli obiettivi se ne abbiamo, per ricordarcene bene (magari con quelle belle frasi di motivazione, scritte in un bel carattere elegante o stampate e appiccicate lì), una lista generica delle cose da fare (perché poi vedrete in uno dei prossimi post, che col sistema GTD Getting Things Done, vi serve proprio un posto dove scrivere continuamente una lista di azioni da fare, tutte quelle che ti passano per la testa e ci vuole spazio!)


Una to do list carina si può scrivere in fogli di questo genere coi cuori, molto graziosi, o sui post it coi pupazzetti:

(vedi il mio Pinterest, bacheca How to Organize)

Un'altra variante dell'agenda settimanale è quella da ufficio su un solo foglio, può essere anche grande come il tappetino di pelle da scrivania (e sostituirlo talvolta, per un look meno sciccoso), dove trovano spazio in ogni riga tutte le attività che abbiamo in programma. Qui vado a rubare una foto per darvi un'idea, che così non ce l'ho più. Ne ho avuto uno, una decina di anni fa, ed era bello. Peccato non avere tutti quegli impegni, perché avrebbe funzionato alla grande! 
Eccolo qua, è un blocco a cui si toglie la pagina superiore una volta usata, o si gira sotto se bisogna conservarla: 
(www.dmpromo.it)

Non so se si trovano facilmente, ma credo che qualsiasi rivenditore di prodotti per ufficio le abbia, poi si possono personalizzare e diventa un gadget con il logo ed è un altro discorso, infatti noi le avevamo delle ditte di legname o di ferramenta, non la nostra. Ad ogni modo sono così semplici che si trova facilmente qualcosa di analogo da scaricare dal web. Il formato poi può essere un problema, è più grande di un quadernone aperto per cui se non c'è una postazione fissa di lavoro bella ampia, può diventare un impiccio. Vi mostro delle alternative interessanti più avanti.

(vedi il mio Pinterest, bacheca How to Organize - scrapbooking)

Questa sotto è da tavolo ma il formato piccolo, grande poco meno di una tastiera da computer, snella. Ha anche una bella grafica, nei numeri, diversa dal solito: 


(www.intempo.eu)

Avevo anche questo genere, ha la spirale e quindi si gira pagina ad ogni settimana. Per me era poco spaziosa, non sapevo dove scrivere, c'è davvero poco spazio. Non ci sta un disegno, un appunto, niente.
Nella pagina superiore però a volte potete notare spazi per appuntare info utili, tipo le cose da fare, le persone da contattare. Dei box che se si costruisce da soli la propria agenda ideale (anche su word o altri programmi) si possono aggiungere: 


(www.cartashop.com)

Ci sono anche versioni meno spartane che forse mi convincerebbero di più, resta però il fatto che c'è poco spazio. E nemmeno gli orari. Però è bella, non stonerebbe sulla mia scrivania!
(www.cartashop.com)

Proseguendo con la rassegna, se il problema è solo ricordarsi che il sabato e il giovedì Martina ha danza mentre il venerdì e il mercoledì c'è calcio per Samuele e magari sempre il giovedì c'è il corso di decoupage e che il martedì c'è il rientro a scuola e lunedì Matteo ha catechismo, allora può bastare.

Potrebbero starci tutte le informazioni... anzi, possiamo fare meglio: una mamma organizzata in questo caso ha bisogno di uno schema settimanale appeso con tutti questi orari fissi, così ha sempre la situazione sott'occhio.
Lo schema può essere una lavagnetta bianca di quelle coi pennarelli o un foglio, oppure una pagina di queste agende qui strappata e riempita con i vari impegni. Meglio ancora, copiare le idee delle foto sottostanti, con un uso creativo delle cornici multiple portafoto, e adoperando i pennarelli per lavagna sopra il vetro, oppure ancora servendosi dei post it dei colori che ci piacciono di più.

Nella settimana corrente quindi metterei solo cose diverse dal solito, cambiamenti di programma, cose in più (o in meno!). L'importante è che fili tutto liscio e che il sistema che abbiamo scelto ci rimanga comodo. Se la lavagnetta l'ho appesa nel ripostiglio e non la vedo mai, allora è inutile, oppure ho così poche cose da ricordare che non serve... insomma qui solo la diretta interessata sa cosa è meglio per lei, io faccio solo in modo che abbia una vasta gamma di scelte. E sulle mie bacheche di Pinterest c'è molto altro, sull'organizzazione di ogni stanza della casa e sull'arredamento, sulla moda, gattini, fotomodelli, tutto!!! Tra quattro righe arriva il link :)

Uno schema settimanale carino a vedersi, che arreda: 
(vedi il mio Pinterest, bacheca How to Organize)

 
Vai al Pinterest di Nadia

In particolare - non sto a darvi tutti i riferimenti che da Pinterest arrivate a tutti i siti, il bello è proprio che ogni immagine conserva la sua origine e si può risalire al blog col testo e le spiegazioni - per le esigenze di una vita scandita da orari precisi e inderogabili, consiglierei queste soluzioni: 

(vedi il mio Pinterest, bacheca How to Organize)

Lo spiraldex è molto interessante, adeguatamente colorato, permette di confrontare le giornate; poi abbiamo una grafica molto fresca per un layout che comprende vari aspetti della routine:

(vedi il mio Pinterest, bacheca How to Organize - Home organizzare casa)

Nel mio Pinterest dedicato all'organizzazione familiare - varie bacheche - ci sono tante idee per riuscire a organizzare (a ricordare!) tutto quanto. Altri schemi, per la lista della spesa, per le ricette, per tantissimi aspetti della vita da vera manager della casa. E aggiungo elementi in continuazione, per cui passate spesso a curiosare!


Spero che questo mio primo articolo sui planner vi sia piaciuto, poi torno con tante altre idee!!! 
Ciaoooo da Nadia Dreamer :)

                         

Scegliere l'agenda giusta

Rubrica 12_ Boh & Order                      (link alla pagina di questo argomento)
Di ordine e organizzazione, di motivazione e di produttività, casa, lavoro, hobby.

E' una domanda che si presenta ad ogni inizio anno oppure quando si comincia un progetto importante: quale agenda? Quale calendario? Come gestirsi? 
Ma anche nella vita di tutti i giorni la confusione ci attacca continuamente. Come organizzarsi? Come ricordarsi tutto?

Ci vorranno molti post per analizzare i vari aspetti, comunque per iniziare vi dico che la prima cosa da capire è a cosa vi serve il vostro supporto cartaceo o app digitale:
- a ricordare orari di appuntamenti? 
        [leggi l'articolo "L'agenda per chi ha orari precisi da rispettare"]
- a trovare del tempo per se stesse/i in mezzo ai tanti impegni?
- a controllare che un certo programma (per esempio dieta o ginnastica) venga rispettato?
- a gestire più persone della propria famiglia?
- a gestire i propri lavori domestici garantendo un certo standard qualitativo?
- a organizzare i compiti e gli esami?
- a gestire il tempo libero con riposo, viaggi e passioni?

E poi voglio sapere come deve essere:
- preciso, essenziale e professionale?
- decorato e allegro?
- con accessori divertenti?
- alla moda?
- con grafici che mostrino i progressi?
- che contenga anche le proprie finanze?

Anche se molte agende si trovano uguali in varie misure, una buona domanda da porsi è:
- quale formato?
- da casa, da borsetta o da ufficio?

A volte l'agenda ha anche una funzione di cambiamento, deve aiutarci a diventare migliori, e quindi ci potremmo chiedere:
- voglio diventare più ordinata e responsabile?
- voglio esprimermi con le decorazioni per rendere la routine meno noiosa?
- voglio avere un aspetto professionale?
- voglio essere notata/o e distinguermi con dettagli stravaganti?

Per ognuna di queste domande cercherò di darvi delle risposte valide, perché è un argomento che mi appassiona da sempre, fin dal primo diario a 10 anni! E perché sono letture fresche, mi ci sono dedicata questa estate ed è facile fare un po' il punto su quello che ho scoperto curiosando in rete e imparato dagli innumerevoli tentativi compiuti sulla mia pelle! Spero di potervi dire cose interessanti che possano risultare utili. 

Naturalmente inizio oggi 27 ottobre 2015 e non troverete subito tutte le pagine, le scrivo man mano riguardando i miei appunti sparsi. 
Grazie dell'attenzione e dell'affetto!

Nadia Dreamer

DNL seconda settimana/ arteterapia e colorare

no sapete che...


Non potete sapere che questa estate - mentre qui era tutto chiuso per motivi di assenza mia e delle attrezzature tecnologiche... insomma non c'era proprio il modo di dedicarsi a questo bel blog e non lo lascio certo in mano a malintenzionati come i miei figli che lo snaturerebbero! Ahaha in verità gliel'ho chiesto, a tutti e due, ma figurati se vogliono scrivere il blog della mamma, ma ti pare? - ho pensato a tante fantastiche novità per questo sito a cui tengo tantissimo! 

*
E' dove posto volentieri i miei disegni,
 dove posso divertirmi a scrivere di tutto!!!

E' il primo blog, mi ha resa tanto felice e orgogliosa e voglio continuare a esprimermi qui, anche in tanti altri modi che non avete mai visto.
*
It's me!!! Nadia dreamer!!!

* Siccome non andrete a cercarlo in basso,lo scrivo subito: 
* l'asterisco vicino alle foto significa che sono foto di proprietà di Nadia Semprini, riservato ogni diritto ed utilizzo. Grazie.



*
Dico spesso che non tutti i giorni sono uguali e capita anche quello incerto.
Serve ritrovare la motivazione,  la strada nella nebbia, nella fibro fog.

*
Registro. Qui era ancora carino e integro...

*
Addirittura una Legenda! Come siamo color coded!

Per chi non lo sa, il color code sarebbe un sistema
 che assegna a ogni attività un colore differente, 
così da poterle distinguere al primo sguardo. 
Un pochino impegnativo mentre lo si impara, 
e poi devi avere un astuccio dedicato al registro, con tutti i colori, 
però è molto utile. 
 Adoro il color code!!!


*

E poi succede che la fantasia prende il sopravvento... siiiii!!!

*
qui sono io ieri in versione parananza/grembiulino che faccio i lavori di casa
carina vero? :)

Ci ho messo anche Anita:
*
I colori però mi piacciono, potrei mantenerli. Che ne dite?

*

E tante altre varianti di cui non sono troppo contenta, non si può essere così liberi
su cose che devono essere precise 
e dare un colpo d'occhio veloce di cosa c'è da fare! 

*
(Nooo! I pesci!!! C'è una pagina col salvataggio dei file che è allucinante, per ogni cartella salvata ho disegnato un pesce, davvero impossibile! Ahahah, che tentativi balzani!!!)
*
Disegni di dreamer Nadia Semprini 
personaggi originali ed esclusivi
in tutto l'articolo

Ci manca solo Re Pisolone! No, non sarai in questa agenda! Ti piacerebbe...
+ LINK DA AGGIUNGERE

E poi prima dovrei fare le scelte di cui parlavo qui in questo schema:
*
E in questo qua: 
*

E allora che dire, in questa seconda settimana? Che è difficile: mi ritrovo un Registro che è partito in fretta, 
senza avere accanto altri supporti come un bel planner settimanale, 
uno mensile magari, poi il libro della casa, un calendario come si deve...

*

Comunque era l'unico modo per sperimentare un po', 
prima di passare veramente su una agenda seria 
a Gennaio 2016. Sono comunque contenta, due settimane almeno
ci volevano per capire le potenzialità di un Registro del genere.
Perché è essenzialmente sul Registro,
 che va annotata la Dreamer New Life. E' importante! :)

Se avete letto il post precedente sulla mia nuova vita, la Dreamer New Life, qui il LINK, ignoratelo. Perché è molto avanti, invece io devo parlarvi della storia proprio dall'inizio, dagli albori della civiltà... dai, basta da maggio ma comunque è tanta roba. 

- - - - - - - -E più o meno a questo punto del testo viola su sfondo grigio, dopo dieci righe, mi sono fermata e ho caricato le foto, con tutte le aggiunte che avete visto, che hanno snaturato il mio discorso.
Ma del resto dovevo pur partire da un punto fermo, ed è questo quadernino indispensabile ma non ancora definito, perché provvisoriamente accoglie dati che andrebbero altrove. Lo scopo di questi primi post della Dreamer New Life sono di creare fisicamente gli Altrove, che sennò è inutile andare avanti in questo modo approssimato. 

Eppure è una lezione di vita anche questa (vedrete infatti che il Registro, o il luogo che riterrò adatto ad accoglierle, vi mostrerà le riflessioni di questo percorso.), che bisogna andare avanti, show must go on, anche se non è tutto perfetto. In qualche modo. (Riflessione 13.1)
Poi la perfezione arriva con la pratica. (Riflessione 13.2) Non era immaginabile di trovare al primo colpo un sistema che va bene per tutto quello che devo fare, e infatti serviranno molti rodaggi, per ogni tecnica che vorrò adottare. Sarà lunga. Ma nel modo più assoluto non mi fermerò solo perché non è tutto perfetto come avevo progettato. (Le regole, forse la decima? Boh, devo cercare il numero perché non so quante sono!)

+ LINK DA AGGIUNGERE ALLE PAGINE
Riflessioni
Progressi
Punti fermi
Regole

E saranno tutte nella loro pagina dedicata, sia le regole, che i progressi, che i punti di forza. Devo tornare qua e mettere il LINK MANCANTE, non fate caso alle scritte in stampatello maiuscolo, sto urlando a me stessa perché è tutto un cantiere e non si capisce nulla! No, dai, si capisce e bene, è solo per fare presto quando domani ripasso ad aggiungere tutti i collegamenti. Sto scrivendo tantissimo ma non è roba pesante, mi state dietro benissimo, non stiamo parlando di massimi sistemi e di filosofia tosta, sono solo scartoffie.

Allora, aspettate, prima di parlare delle pagine del blog - al momento le ho oscurate ma torneranno e la barra in alto vi darà tantissime scelte! - finiamo di riflettere sul funzionamento del piccolo eroe il Registro, che tra l'altro sta quasi per finire, devo acquistarne un altro, sempre a scacchi, devo scriverlo da qualche parte. Non sull'agenda perché non ce l'ho!!! 
Si lavora così, per ogni esigenza che si presenta, trovo una soluzione.(Le regole, numero non si sa)

E quando questa estate mi sono letta tutti quei siti, sui planner e i binder di casa, sui command center in cucina, sui mille modi di organizzare una casa e un ufficio, mi sono certo imbattuta in posti in cui scrivere cosa manca in casa, forse anche troppi: sul muro, sul diario, su un post it, su una App... il punto è sceglierne uno che possa piacermi e andare bene col mio stile di vita. Hai detto niente!!!
+ LINK DA AGGIUNGERE
Pinterest DNL occorrente
Pinterest Agenda precisa
Pinterest Agenda famiglia
Di Anita
Fashion
Artista
Agenda mia


*
Qui sotto la zampa della volpe, il notes comprato all'ikea 
che doveva servire per la lista della spesa invece l'ho dedicato al computer, 
alla lista di operazioni che devo fare per iniziare a lavorare col pc nuovo, cose noiose 
che sto evitando sistematicamente infatti sono qui al blog che non serve avere i file installati
 o il programma Gimp... 
sto scappando dal problema ma tanto il problema mi raggiungerà.

- - -Fine inciso in bluette  - -

Inserendo le foto ho aggiunto qualche commento e quindi avete già visto cosa è il mio Registro bellissimo e affascinante, ma forse non avete ben capito a cosa serve. Funziona come un'agenda ma 
1_ senza i limiti fisici delle pagine predeterminate così se ho molte cose da fare posso continuare per tutte lo spazio che mi serve (funziona anche con un quaderno ad anelli o una agenda ad anelli, se avete fogli bianchi senza date, come quelli da disegnare ecc., con la scusa che la gente ama fare i doodle ci rifilano fogli bianchi come se fossero chissà quale invenzione... è come il "senza zucchero" o "senza lattosio" che non c'è una cosa ma per questo lo paghi di più, mah... insomma va bene tutto, anche una classica agenda con le date perché esistono tanti bellissimi scotch, washi tape e adesivi per nascondere quello che non serve!
+ LINK DA AGGIUNGERE

2_comprende sia la vita reale (casalinga, famiglia ecc.) che il virtuale e il mio hobby, nonché alcune simpatiche riflessioni frutto del grande lavoro psicologico che ho intrapreso negli ultimi mesi. Per questo motivo mi troverete molto più chiara e "centrata" rispetto al passato, sto migliorando a vista d'occhio e una volta finito di creare questo complesso sistema, vi racconterò per filo e per segno come è andata. Col mio caratteraccio so che non si potrà aggiustare tutto, ma già va benone! 


*

Dunque, questa estate mi sono appassionata di nuove cose creative, che non sono nuove perché la decorazione dei diari è una mia attività dal 1984, idem i disegnini sopra libri e quaderni, ma ora è diventata una moda mondiale e tutti devono essere al passo.
 + LINK DA AGGIUNGERE
Agenda artista
Di Anita

*


Tanto per fare i fighi, si può parlare di washi che è il nastro adesivo decorato, tipo quello che a volte c'era nelle sorprese del Mulino Bianco...
(immagine da internet: sito Kijiji)

O nei set di Poochie, coi timbrini, o in quei gadget improbabili dei nostri tempi - ma anche questo ormai è superato, le nuove frontiere sono le stampe personalizzate dei divisori o gli adesivi in rilievo, i post it di mille forme e coi pupazzetti, e tante altre cose carinissime che se mi metto su Pinterest non mi stacco più!- mentre i doodle e i zentangle sono dei disegni stilizzati, spesso solo a penna, con cui si può decorare un testo oppure riempire una pagina di soli "scarabocchi"... 
+ LINK DA AGGIUNGERE
Pinterest mega raccolta zentangle

E in edicola è pieno di libri da colorare per adulti che mi fanno veramente orrore, scusate la franchezza. A parte che stamparsi un mandala (questi disegni geometrici spesso orientali carini da colorare come ti pare) dal computer è un attimo, non capisco il senso del giornale... sì sono perplessa perché l'arteterapia è antica come il cucco e mi fa strano che ora sia di moda, è una terapia seria! Io ci sono guarita dalla depressione! E sono anche infastidita del fatto che ora tutti si sentono artisti.

No, non siete artisti... non siamo artisti solo perché coloriamo un disegno stampato 

Ci vuole ben altro per esserlo, studi, passione, sensibilità, talento. Sicuramente non lo sono nemmeno io, ma mi scoccia questa banalizzazione di un'arte molto complicata. Tutto qua. Come io non mi permetterei mai di dire che sono una sarta o una stilista perché ho cucito dei cuscini e un pupazzetto: ce ne vuole per essere artisti del cucito!
+ LINK DA AGGIUNGERE
*
Drifloon by dreamer

Adesso torno un momento a facebook, poi torno qui a mostrarvi in realtà cosa deve diventare il vostro blog preferito, quanto diventerà bello! Ci ho studiato tantissimo, c'è un intero raccoglitore con le idee per questo 2016 imminente, e allora non siete entusiasti come me? 
Ancora una volta avete avuto un post caotico (diventerà un tag!), mi serviva per fare uscire le idee, poi pescherò qui per creare qualcosa di più fruibile e utile, lasciando anche questo da leggere. Poi vedrete voi cosa vi piacerà fare, ascoltare le mie chiacchierate qui o trovarvi i brevi consigli utili nelle nuove pagine che vado a creare... lascio tutto apposta, perché so che vi piace anche quando inizio a parlare a ruota libera e non si sa dove andrò a finire, e anche io lo adoro, le dita corrono veloci sulla tastiera ed è così rilassante!!!
A più tardi e un bacione a tutti voi, smack smack!!!

* l'asterisco vicino alle foto significa che sono foto di proprietà di Nadia Semprini,in arte dreamer, riservato ogni diritto ed utilizzo. Grazie.

Intanto che aspettate un nuovo post, perché non leggere le fantastiche e piccanti 15 puntate di Seduzioni Virtuali? Uniche, da storie vere, tutte di fila per voi senza un attimo di respiro!!! Qui la prima puntata

A presto!!! 
La vostra Nadia Dreamer