martedì 6 febbraio 2018

FM - Lady Gaga fermata dai dolori

"Lady Gaga al tg - Se non è censura questa"  
(dalla pagina di Fibro fumetto su facebook)

Brevissima su Lady Gaga, avrete sentito che sta di nuovo così male da annullare delle date. Mi ero dimenticata l'altro giorno di scrivere qualcosa, ero arrabbiata coi telegiornali, quella rabbia che ti pulsa nella pancia, proprio indignata...

È successo così, ero in salotto con mio marito. Non sapevo nulla, avevo il tablet acceso ma non sulle news (maratona serie tv) e l'ho sentito dalla tv. Appena è apparsa Lady Gaga, ho cominciato a preoccuparmi, poi la scritta diceva "concerti annullati" e io già sbuffavo pensando: "dai, sentiamo come ne parlano! Sentiamo la boiata! Sti giornalisti imbavagliati dal sistema!"

Come previsto.
Il primo tg che ho visto, quello sulla rete nazionale, era condito di censura: "soffrirebbe di fibromialgia, malattia che viene messa in dubbio... dice di avere dolore..."
"Soffrirebbe" ma forse no? "Messa in dubbio"? "Dice", riferisce, ma chissà può anche darsi che menta... ridicoli!!!!!
Scusate tanto, c'era bisogno di specificare queste cose? E poi chi lo dice? Dubbio di che, se è riconosciuta dall'Oms dal 92! Ma che vadano al diavolo!!! :(


Vi giuro, non riuscivo a parlare. Mio marito muto anche lui, un mezzo sorriso... perché lo so cosa succede ai nostri familiari se poco poco torni a insinuare il dubbio!  Pensano "visto che avevo ragione io?". Lo conosco, è trasparente, non potevo accettare quel pensiero.

"Allora? Cosa ne pensi?" Lo attacco.
"Di cosa?"
"Ma hai sentito come ne hanno parlato? Hai sentito quel "viene messa in dubbio"? Chi sono loro per dire che non è una malattia normale come le altre?"
"Eh, però è ancora dubbia, è incerta..."
"Ma se è stata definita dall'organizzazione mondiale della sanità 25 anni fa! È regolarissima! Il problema è che non danno l'invalidità, è diverso."
"Ah. E Lady Gaga ha la fibromialgia?"
"Certo! Da un bel po'. Lei è famosa, la notizia sono costretti a darla, ma guarda che modo! Tutto col sospetto... una persona sta male, punto, quanto ci devono ricamare sopra?"
"Perché ti arrabbi?"
"Perché fanno disinformazione. C'è la leggenda che è tutto finto, e loro così gettano benzina sul fuoco, mentre potrebbero metterci due righe di civiltà."
"E vabbè, se non si sa se è vero, cosa devono dire?"
Tenetemi che stavolta lo uccido.
"Se è vero?!? Ma mi vedi, che vita devo fare?"
Silenzio, lui è già perso in un film, non mi ascolta più.
E io parlo da sola: "È assurdo che qualcuno debba cucire la bocca a tutti i media, che interesse hanno? (Sarebbe da augurarla a loro e a tutto il loro entourage)".

💜🎥💜🎬💜🎶💜🎥💜🎬💜🎶💜🎬💜

Poi non gliel'ho chiesto a mio marito, se stava alimentando il sospetto, confido nella sua intelligenza.
Ma è difficile comunicare quando la famiglia è totalmente chiusa all'argomento, non vorrebbe mai sentirne parlare, non si è mai informata (lo sanno usare tutti il computer, ma è troppo complicato leggere me o qualche gruppo serio sulla malattia - l'approccio Google lo sconsiglierei! - meglio tenere la testa nella sabbia, eh? Impegno zero. Questo significa non accettare la fibro come malattia della famiglia, ma resta un problema tuo personale, anche perché secondo alcuni di loro è solo nella tua testa... quanto siamo lontani dalla costruzione di un habitat idoneo e protettivo, non saremo mai tranquilli a casa nostra... ).

Beh poi lui ha continuato a fare zapping ed ecco un altro tg. Vista la polemica, stava per cambiare su un documentario tranquillo. 
"No, lascia il tg, voglio sentire".

Era un tg24 regionale, e quasi non ci credevo! Era rispettoso, nessuna insinuazione, nessuna aggiunta... stava semplicemente parlando di "malattia reumatica caratterizzata da forti dolori", e di una cantante costretta a casa per la malattia. Che sospiro di sollievo!
"Contenta adesso? L'hanno detto come volevi te?" Mi fa lui, prendendomi in giro.
Sbuff ... non capisce quanto sia importante.


Mi è piaciuto che lei ci abbia provato, programmando il tour sperando in un periodo buono (molte volte lo sappiamo come succede, per paura di non poter mantenere l'impegno non si programma più niente). Non fare i concerti per prudenza non avrebbe fatto notizia, annullarli all'ultimo momento sì. Così la gente capisce che questa malattia non la gestisci, neppure con tutti i soldi del mondo.

Resta il fatto che l'ignoranza dilaga. Non ho sentito gli altri telegiornali che hanno dato la notizia l'altro giorno, né letto articoli. Ne è bastato uno, fatto così male. Ma non sarà stato l'unico, temo.
E non capisco, non ha senso. Perché questa caccia alle streghe? (E stregoni, non dimentichiamo la rappresentanza maschile, parità! rogo per tutti!)

Trovatemi un solo altro caso di vip malato in cui si sia fatta tutta questa manovra! Avete mai sentito cose del tipo: Sosteneva di avere il cancro però chi può dirlo... era diabetico ma lo diceva lui noi non siamo d'accordo... pensava di soffrire di asma comunque è la sua parola contro la nostra... si narra che sia morto di shock anafilattico ma siamo più propensi a ritenerlo un raffreddore..."

E tutto perché dall'alto qualcuno non vuole che si parli di questa malattia fantasma.

Nadia Semprini dreamer
Nuovi post 2018


Nessun commento: