sabato 13 gennaio 2018

La crescita personale / cosa ti rende esperto e coach? / miracle morning

Ho scritto su facebook un post lunghissimo che nasceva da un podcast (credo si dica così, è una rubrica, una trasmissione... sono degli audio su Spotify, di argomento motivazionale) sulla crescita personale: mi aveva colpito piu che altro l'abbondanza di consigli dati nei vari episodi da esperti...

ma esperti come?
Esperti con un'esperienza limitata dell'argomento trattato, di solito un anno. Che si parli di yoga, di morning routine o di gestire un business vincente. Comprensibile, sono giovani e un anno può sembrare molto tempo. E dopo queste brevi esperienze tutti a tenere corsi, ma cosa sta succedendo? Serve così poco per poter insegnare? 

Il gatto della nonna, si chiama Like
e vive prevalentemente sopra i pensili della cucina
Foto by dreamer - 2018

Bisogna stare attenti; è tutta brava gente ma insomma, sarà capitato anche a voi di essere invitati a un convegno di 8 ore su un argomento a voi totalmente sconosciuto, al termine del quale uscirete con un attestato che vi autorizza a insegnare le cose ascoltate... Vi sembra logico? È un tempo sufficiente? 

O (peggio ancora) se chi tiene il discorso si definisce guaritore, diventerete guaritori anche voi... ogni giorno mi arrivano proposte così, una volta che ne leggi uno è finita, si imposta l'algoritmo...

[A proposito di algoritmo e altre parole arabe, vi mando direttamente alla Nasa senza passare dal via! Link ➡ Nasa Earth origine della parola algoritmo]

So che magari si ottengono patenti e qualifiche ufficiali con molte meno ore... ma cosa ci devo fare, sono secchiona e credo nello studio serio. E ugualmente sono di quelle persone che sanno di non sapere tutto, che sono piene di dubbi e incertezze. 
Se nel vostro mondo è tutto facile e assoluto, e otto ore di ascolto distratto, quindi la sola presenza, senza domande o esame, bastano per poter diffondere una teoria e un metodo, dove andremo a finire? Io mi dissocio :)  Non mi può piacere. 
Si prosegua pure, nessuno lo vieta, io non sono convinta. Solo un'opinione.

💜Però mi piace l'idea della possibilità di condividere le informazioni.💜

Come scrittrice lo trovo riprovevole, non c'è niente di peggio di creare un bel libro e poi trovarselo raccontato in ogni video e sito così nessuno lo compra più... beh generalmente sono bestseller, hanno già un successo sufficiente, ma è il principio, devi vendere tutte le copie possibili. 
D'altra parte, come persona che non ha reddito, sono perfettamente d'accordo ad avere informazioni senza pagare.

Mi incuriosisce molto questo mondo, perchè tra tante genialate impraticabili, ho trovato qualcosa di molto interessante. E non ci costruirò sopra nessun corso costoso, potrei, eheh, qui sono tutti coach, formatori e operatori riconosciuti, che ci vuole? ma non ho voglia :)
Già... e poi ho già deciso che quello che trovo ve lo propongo, con tutti i credits del caso, link, autore, diamo a Cesare quel che di Cesare. 
Le cose migliori sono in inglese, purtroppo, vedrò di trovare anche la traduzione da qualche parte. 

Quello che stavo ascoltando adesso parlava della famosa "miracle morning", cioè una serie di azioni da fare la mattina alzandosi presto, pare. Questo è il link ➡ Spotify - audio TB9, in italiano, se siete curiosi.

Miracle Morning

In pratica, al mattino si dovrebbe seguire questo acronimo SAVERS: 
S è silenzio  (quindi essenzialmente calma, può essere meditazione, respirazione, preghiera, musica rilassante, a scelta)

A è affermazioni (le frasi positive e di riuscita, di successo, di abbondanza, che è bene ripetersi ogni singolo giorno, credendoci - altri autori sostengono che il cervello le memorizza più in profondità la sera prima di addormentarsi o ascoltandole durante il sonno)

V è visualizzare (vedersi e immaginarsi a obiettivo riuscito, o durante una buona performance futura, sportiva o lavorativa, guardare immagini motivanti)

E di esercizio fisico (movimento, non necessariamente palestra o grandi sforzi, basta poco)

R di read, leggere ( almeno un capitolo di un argomento che aiuterà la crescita personale, che ti fornisce nuove skill, nuove competenze, qualcosa di utile al tuo sogno)

S di scripting o journal, lo scrivere (un diario dove registrare i progressi, le lezioni imparate, la strada percorsa, le riflessioni, come ti senti, cosa ti blocca)

E poi si può concludere questo momento tutto dedicato alla propria persona, con gli obiettivi ben chiari, con l'entusiasmo rinnovato.


costa delle marche selvagge -by dreamer

Eventualmente, se necessario, la sera prima di dormire ci si prepara rallentando il ritmo: SLOWERS cioè rallentatori
S di scrivere
L di liste (compilare le to-do-list per il giorno dopo)
O di off, spento (tv e cellulare spenti)
W come wash, lavarsi (rituali di igiene serale, bagno caldo ecc.)
E di extensions, estensioni, allungamenti (stretching, pilates)
R di reading  (lettura)
S di silence  (silenzio e meditazione)

Non commento, e vi ho riportato solo le sigle, l'essenziale. È quello che ho letto nelle foto delle belle agende di qualcuno così preciso e volenteroso da ricopiarsi tutto il rituale, non so ancora se fidarmi o cosa pensare. Sono solo varianti personali o la regola dettata dal suo creatore? Boh.

Voglio leggere il libro originale o ascoltare l'autore prima, sicuramente è necessario trovare degli articoli nella nostra lingua per poter avere e poter dare una maggiore chiarezza.


campagne romagnole sul confine - by dreamer

E nell'audio sentite che il metodo è riferito da una persona che ha letto il libro e che racconta i suoi viaggi e varie esperienze passate. Ci rassicura che funziona anche in momenti poco allegri. Finchè non lo provo anche io, per un mesetto almeno, rimaniamo cautamente dubbiosi, non posso caldeggiarlo nè demolirlo... Se lo provate anche voi, confrontiamoci pure nei commenti!

Aspetto di reperire il libro in inglese: è più forte di me, non amo i testi tradotti, né i passaparola (così a pappagallo non mi trasmette più l'entusiasmo del suo creatore, di solito. Vero è che talvolta i discepoli sono molto più adrenalinici e coinvolgenti del loro maestro, quindi dipende).

Bell'idea comunque, la miracle morning. Potremmo farla di notte, quando non si dorme, invece di vagare annoiati per il web. Una sola sessione dormi e svegliati...

Disegnatrice per hobby, per passione,
senza diplomi o studi...
e si vede!!!
infatti non ho mai detto di disegnare bene, eheh

Parlando agli amici fibromialgici...
💜💛Essere più a contatto con noi stessi, anche se vorremmo solo scappare da questo corpo.💛💜 

Si può adattare ogni motivazionale per noi, qualcuno l'avrà anche già fatto, ma mi piace partire sempre dall'idea originale, più potente, e poi sistemarla per le mie esigenze.
Nei concetti originali si trova il vero motivo di tutto, inevitabilmente chi lo riporta ci aggiunge del suo e lo cambia. Salvo rare eccezioni che vi dirò (come le dirette del bel coach misterioso) preferisco l'opera di partenza.

Su Pinterest avevo già trovato, anni fa, nelle immagini di agende e bullet journal (bujo), gli schemi che servono a tenere registrate queste pratiche, le affermazioni scritte a tutta pagina, i buoni principi per l'anno e anche le nuove abitudini in tracker molto ingegnosi.
Non sapevo che ci fossero grandi teorie dietro, per me erano semplici decorazioni.
Come potete vedere in questa nuova bacheca Pinterest, una raccolta di immagini (il meglio dalle ricerche degli ultimi tre anni ) degli schemi su menzionati: link ➡ Schemi per essere produttivi, per prendere nuove abitudini, piani settimanali mensili e per 5 anni.

Nelle agende davvero belle, l'organizzazione e la meditazione e la determinazione si fondono con l'arte di creare una bella pagina, delle belle scritte...

... per me la riuscita di un progetto dipende anche dalla gradevolezza della pagina dove lo annoterò. Tanto per farla più semplice :)





Erano metodi riportati nelle foto dei diari, visti di sfuggita scegliendo il tipo di agenda da iniziare, non ci avevo dato importanza.
Poi ne ho sentito parlare più diffusamente in altri posti e mi sono incuriosita. 

È bello come il puzzle si completi da solo... da una parte cercavo una veste più artistica per le mie memorie... dall'altra reperivo online un attore visto in tv, e poi quando lui mi ha scritto di questa vision board, ho dovuto capire di cosa mi stava parlando, almeno a grandi linee!!!

Non se ne è fatto niente e non ci sarà il coaching, quindi non sono obbligata a tradurre e comprendere tutto, per fortuna...
E poi anche qui, non sono sicura della competenza di questo esperto, l'ha mai fatto? Cosa avrebbe combinato?

Mi dispiace da bestia, mi mangerei le mani, dovevo andare a rubare quei soldi, eheh... era davvero imperdibile!!! Pazienza... uffa... Resto una superfan, ad aspettare le sue nuove espressioni artistiche... o forse me lo sono solo sognata... figuriamoci se si metteva a scrivere a me... eh, a questo punto non lo so davvero... sarà stato un miraggio, probabilmente...

Se volete vedere di chi vi sto raccontando (ma che resti un segreto! Non lo nomino neanche. Non posso. Andate, vedete, poi tornate qui è nessuno lo saprà) 
vi mando a un paio di video a cui sono molto affezionata, ecco i link: 
Video 10 (perchè mi saluta all'inizio)
 Video 9. (per l'argomento molto importante, quasi creato su misura: il dolore nelle nostre vite e come affrontarlo)

Se capite l'inglese buona lezione, altrimenti solo buona visione :) 

Poi vi parlerò di altri contenuti simili, in italiano. Ne ho guardati parecchi di video, in questi mesi di convalescenza! Interessante il canale youtube della psicosomatica pnei, vi troverete anche numerosi video tratti dalle giornate di conferenza e formazione. 


Non ho ancora esplorato tutto il sistema e questa scuola di pensiero, quindi non so nel dettaglio quanto sia efficace e di cosa parla. 


Estrapoliamo ciò che c'è di buono, non c'è il tempo né la necessità di diventare esperti di ogni teoria. 
So che i 7 video (su 45 circa) che ho esaminato mi hanno fornito informazioni utili per i miei personali ragionamenti, per proseguire la mia ricerca di risposte, quindi è una fonte di cui terrò conto.
Per un assaggio, per capire se vi piace il genere, link ➡ video - lo stress e l'ansia

E ora facciamo colazione, dai. È mattina! 

Nadia Semprini * dreamer
Nuovi post 2018, post (modificato) dalla pagina di Fibro fumetto by dreamer

Nessun commento: