giovedì 25 gennaio 2018

Inguaribile & romantica

 ✒💗 Dreamer, inguaribile & romantica

😇 💰Le persone generose...

                   Mi fa sempre sorridere chi dice di voler aiutare il prossimo, condividere con gli altri riflessioni, informazioni e scoperte, e poi si fa pagare. (Qualsiasi argomento, non solo fibro o motivazionale, dove se ne incontrano abbastanza) Così è solo commercio. Ma la vendono bene, devo ammetterlo.
Per quanto mi riguarda, aiutare è gratis, è buon cuore, è volontariato. Non posso pensare di fare spendere soldi a chi è in questa disgraziata condizione medica.



📚📘 Forse una carriera è ancora possibile

                    Se un giorno riuscirò a finire uno dei miei romanzi d'amore, cercherò di pubblicarlo, sarebbe bello potermi sentire ancora capace e produttiva, dopo 18 anni dal licenziamento forzato, e non mi creerebbe problemi morali non avendo nulla a che fare con la malattia. Solo storie romantiche...  

Mi piace scrivere e non posso nascondere che il libro stampato e ufficiale è uno dei miei sogni. Con i problemi di memoria è complicato perché mi dimentico pure i nomi dei protagonisti ed è frustrante creare una trama che poi sparisce in pochi giorni, tuttavia ci sto provando e so di poterci riuscire. Come una persona normale, perché non ho perso la mia dignità e le mie ambizioni. Da rottamare ma fiera.

💜😖 Materiale da leggere gratis (ma i diritti di uso e d'autore restano, cos'è sta moda di prendere tutto senza permesso?)

                     Il mio impegno per la fibromialgia l'ho tarato su testi brevi e indipendenti che posso gestire, vignette invece di fumetti più lunghi (ma ne ho una dozzina su Fibro, creati per intero in una giornata molto lucida, sono solo da ricopiare e colorare), devo adeguarmi.
Sarebbe tutto ugualmente vendibile ma non voglio, sarebbe un tradimento alla causa e al senso di tutto il progetto. 


Si può vedere, si può leggere, ovviamente il materiale non si può prendere per farne altre cose o arricchire siti o pagine altrui (gli unici posti dove disegni e scritti sono autorizzati ad apparire sono la pagina di Fibro, quella chiamata Dreamer storie e fumetti, il blog Dreamer Passion e il profilo personale. Se li vedete caricati altrove, sono stati rubati, perché è così quando sei buona...).

📢📰🎥📡 Collaborazioni efficaci per sensibilizzare

                Potrei considerare di chiedere un contributo - per i materiali almeno- quando non mi rapporto con i pazienti, ma con soggetti diversi che possono darmi una mano mentre io dò una mano a loro. Se è per informare, per obiettivi nobili. 

Mi piace meno, ma se l'iniziativa mi convince e sembra molto efficace, potrei collaborare anche con chi alla fine si farà pagare il prodotto finito (perciò in questo caso la mia parte mi spetta, perchè svendere il mio lavoro? I malati non vanno pagati meno dei sani! Anche se purtroppo ci marciano: in una esperienza passata non ho visto un euro, si sono scusati dicendo che dopo aver pagato tutto il resto -stampa, grafico, sala, staff, rinfresco e chissà cos'altro- non era rimasto più nulla per me. Simpatici). Ad ogni modo, ci penseremo se e quando ci saranno proposte.



💜💸👛 Come ti giri, ti vogliono vendere qualcosa, ti spolpano!

                   Non sono d'accordo che ammalandosi si debba pagare sempre, non solo per le cure ma per avere informazioni mediche (sulle normali enciclopedie c'è ben poco, devi pagare libri e convegni), per avere sollievo dall'esperienza di qualcun altro (ancora libri o eventi), per sapere come comportarti con le altre persone (pagare psicologi e terapeuti, e spesso non hanno neppure una vaga idea della sindrome), per combattere con una mente troppo carica di paure, disperazione, ingiustizia, delusione, emarginazione, preoccupazioni (difficile trovare consigli specifici, si comprano libri di psicologia e autostima, si pagano corsi di cose rilassanti, meditazione, mindfulness, yoga ecc).

O provi di tutto, pagando (perchè cercano di venderti qualsiasi cosa, non avete idea!! spunta la scritta "indicato per la fibromialgia" su ogni cibo, oggetto, prodotto o trattamento, ormai comparirà anche sulle crocchette del micio) o rimani senza opzioni.
Non cambia poi molto, la malattia resta sostanzialmente inguaribile, non risolvi.


Non so se è peggio essere preda dei truffatori o non sapere cosa fare e dove sbattere la testa, ho sperimentato entrambi ed è uno schifo. Non si lasciano sole le persone in difficoltà, che mondo è?
Nel mio piccolo, voglio dedicare le mie risorse ad aiutare come posso chi sta male. E l'informazione.

😮💰💊🔬 Cosa devono nascondere? Quali interessi ci sono dietro? Non è normale.

                                Siamo capitati dentro a un guaio burocratico, un problema che lo Stato deve negare non si sa perché, una emergenza che va tenuta in pausa chissà quanti decenni perché al momento costerebbe troppo, la gente deve sapere quanti muri abbiamo davanti, solo per esserci ammalati. 

È un accanimento a non curarci, a dire "te la riconosco sulla carta, se ci tieni, ma sappilo: per te non ci sono i fondi", rubando ciò che ci spetta, ledendo i nostri diritti fondamentali. Non è una situazione normale, è uno scandalo che nessuno vuole far emergere.




E come posso essere l'ennesima persona che sfrutta la situazione? Non voglio essere dalla parte dei cattivi. Finchè si tratta di fibromialgia e di creare qualcosa per i miei amici fibromialgici, non sarà mai un commercio ma un regalo. 

admin Nadia dreamer


Piccola comunicazione di servizio: la visualizzazione è molto più chiara da tablet e da computer, quindi vi chiedo di seguirci su uno schermo grande. 
È quello il layout studiato per voi, quello da cellulare purtroppo viene creato in automatico. Scusate per il disagio.

Esempio di schermata da tablet o pc: 





Nessun commento: