domenica 28 gennaio 2018

FM - Famiglia felice


✒💜😃 Ehi! Giornata felice. Non so cos'è, non c'è nulla di diverso dal solito, ma stare in famiglia tutti insieme, per questa mezza giornata, mi ha riempito di serenità. 
Pur con tutti i problemi e i difetti di ognuno, sentire che nessuno giudica e che ci si sostiene nelle reciproche debolezze è favoloso. 
C'è amore. C'è comprensione, fiducia, c'è un legame molto forte. 
E lo sento molto chiaramente.

Tag:
📍Crescita Personale - Non si è mai troppo vecchi per cambiare 
📍GESTIRE le relazioni - la famiglia: perdonare e amare 

Sono cambiata e maturata, ho aggiustato tutte le crepe nella mia personalità (o quasi tutte), è stata un'evoluzione necessaria e sorprendente. 


Non so se ho potuto cambiare gli altri e la loro vita, mi sembra - ma se l'ho fatto era solo per aiutarli, per farli stare meglio e non per egoismo, tanto è vero che si tratta di cambiamenti che mi danneggiano, un esempio per tutti lasciare che mio marito esca ogni tanto con gli amici, anche se poi la cosa mi crea gelosia, e rabbia perché invece io non posso uscire mai - è comunque una percezione positiva, di un'atmosfera diversa, di relazioni meno conflittuali. 

Può essere che sono passata dalla mia solitudine e dal pensare solo a me (per mille motivi, perché ero spaventata e triste) e dall'attesa infinita di ricevere amore - attesa spesso delusa - a una modalità diversa, dove sono io a dare. 
💗💗💗 Amore, sostegno, ascolto, attenzione...
Così mi piace. 

Nei primi anni della malattia (ne parlerò meglio nel prossimo post) ero molto ferita del fatto che abbondassero tutti in aiuto pratico, mentre non riuscivano a darmi 💗💗💗 parole di conforto, un abbraccio, considerazione...

Riuscivano solo a brontolare di quanta poca considerazione avessi io, per i lavori fatti da loro al mio posto. E insistevano... 


Sempre delusi e offesi... Semmai ero io quella che si doveva offendere  quando mi dicevano: "non stai male fai finta perché non hai voglia di badare ai tuoi figli".

Amare, come faccio adesso, era fuori discussione. 
Anche io ero testarda, sapevo di avere ragione e non mi sarei umiliata ulteriormente. 
Accettare di farmi dare della pazza era già stato terribile, poi della strana, della sfaticata (io? Con la mia storia? Con un'esistenza dai 5 ai 19 anni totalmente dedita allo studio? Ma scherziamo?), dovetti subire qualsiasi pregiudizio e insinuazione crudele; e dopo tutto questo avrei dovuto anche "confessare" che era tutta una finzione? 
E poi? Che altro volete? 


E c'era anche un motivo tecnico.

Non potevo farlo perché il mio cuore era in pezzi, distrutto dal Primo Amore dei 16 anni, che mi tradì e che non sa che per colpa sua non sono stata più in grado di amare profondamente.
Il mio cuore è tornato alla sua condizione originaria solo da pochi anni, finalmente guarito. 

È già qualcosa, un reparto che è di nuovo efficiente e sano. Giustamente intendo usarlo, ed è incredibile, inesauribile, 💗💗💗 l'amore che può generare è infinito. 

Sono contenta di non percepire soltanto freddezza e solitudine, ero troppo depressa, non potevo apprezzare quello che avevo. 

Voglio continuare su questa strada, migliorare (anche se non sarò mai perfetta), ci sono così tante cose su cui ho un piccolo margine d'azione.
È bello che qualcosina dipenda ancora da me, non è tutto comandato dal potere di Fibro.
  
💜💗💜💗💜
Admin Nadia Semprini dreamer


Nessun commento: