venerdì 26 gennaio 2018

FM - cure mediche e pregiudizi sul fibromialgico

😡 A scont! 
      Tag: 📍PROBLEMI pratici - cure mediche e dottori  📍pregiudizi sul fibromialgico 📍case farmaceutiche

📍PROBLEMI pratici - - Prenotare una visita, disdire, prenotare, disdire... - - Se non stai in piedi e il dolore è insopportabile

Buongiorno!!! Vediamo se oltre ad avere la faccia gonfissima ho la febbre... Ieri volevo ripensarci, ma ero già sulla poltrona del dentista!!! 

E tutto perché non ho potuto fare la giusta manutenzione, che sono sempre moribonda... il molare si è spezzato ad agosto 2016, ne e saltata via metà, e l'ho tenuto così, aperto e infettabile, fino a ieri (questi ultimi anni sono stati davvero stronzi, letto e basta! Prenoti e poi non puoi andare, riprenoti e non puoi andare di nuovo, finchè ti dici che prenoterai solo quando starai un pò meglio, come ora) Poi per forza devono togliere tutto, il dente non lo salvi più.

In dialetto si direbbe "A scont!" cioè "dopotutto! addirittura! Oltre il danno la beffa" e sinonimi vari. Cioè: "Sto male per la fibro e sarebbe già abbastanza, ma mi si aggiungono altri guai perché non posso andare a curarmi, grazie ne avevo proprio bisogno!". 


Ho dovuto lasciar perdere anche le mammografie ecc., c'è qualcosa di dubbio ma non sto in piedi, come faccio a lavarmi, vestirmi, sopportare il viaggio, l'attesa, camminare nell'ospedale... è dura se devi tenerti al muro per non cadere, chi può portarmi di peso nei posti?
Uno dei macchinari poi esige che si stia in piedi, anche l'ultima volta è stato uno sforzo sovrumano, mi sentivo cadere, dolori estremi nelle gambe che non reggono il mio peso.

Sarebbe una cavolata, in un giorno buono, ma se è critico (credevi di stare abbastanza bene per andarci, ma ti accorgi che sei stata troppo ottimista e già non ne puoi più) è un dramma: stai lì ferma, ci mettono una vita e intanto sembra che ogni articolazione si spezzi... Non è simpatico.

📍PROBLEMI pratici - - non puoi contare su ambulanza e pronto soccorso 📍pregiudizi sul fibromialgico

A chiedere un'ambulanza non ci provo nemmeno, già mi hanno infamato quando i primi tempi mi sono presentata di notte al pronto soccorso, mi hanno mandata via perché il punto dolente non era caldo quindi non c'era nulla, stop, poche palle. Se chiedo l'ambulanza perché ho la fibromialgia, mi denunciano!! 

Stesso motivo per cui, quando ho un sintomo nuovo (se è ancora parte della mia malattia, potrebbe essere altro) sono sola e terrorizzata, mi viene l'attacco di panico e per ottime ragioni: so che non posso chiamare soccorsi, che tanto nessuno mi aiuterà.


Col fatto che ho anche questa malattia per molti medici sono bugiarda e non mi ascolteranno, diranno che mi invento tutto. Se mi lasciano morire sapete già perché.
Io per quanto mi riguarda scelgo la vita e di essere aiutata a sopravvivere in ogni modo, poi invece sarò la prima a soccombere per colpa dell'impreparazione medica e della malasanità in generale.

📍PROBLEMI pratici - - medici aggressivi e irrispettosi che negano le cure📍pregiudizi sul fibromialgico

Sono una persona deperita, delicata e fragile, devo essere trattata come un prezioso cristallo, e invece prendo porte in faccia e accuse per una leggenda metropolitana che qualcuno ha inventato, sono rudi e scocciati e non si limitano alla risatina (che ti ridi? Sto male), non si vergognano di aggredirti dandoti della paranoica visionaria rompiscatole.

Mi hanno detto: "non vorrei neanche consumare le attrezzature per visitare voi fibromialgici, tanto non avete niente" (a visita privata 200 euro!)   "dovrebbe fare più sesso" (specialista)   "lunedì si presenti al lavoro, è solo stress" (visita fiscale)   "è depressione post partum" (asl), tutte opinioni così, per pregiudizio, dalla faccia... senza guardarti, visitarti, ascoltare cosa ti succede.

A simpatia, come a scuola.
E quando stai male da mesi tutto il tempo e nessuno ti aiuta è logico essere nervosi, non è la condizione migliore per farsi amare.
Ma il punto è che non mi devono amare, devono fare solo il loro lavoro.
Non è prevista l'obiezione di coscienza su questo argomento, possono avere le loro idee ma devono curarti e stare zitti.

Se mi dai vergogna cambia qualcosa? Pensi che non ritorno? Ritorno che sto ancora più male, ed è una tortura gratuita, curami subito.

📍PROBLEMI pratici - - salute a rischio perchè ogni specialista smette di ascoltarti 📍pregiudizi sul fibromialgico

Che bastardi, quanti ne ho incontrati... in ogni campo poi: ti tratta da deficiente il dentista, il ginecologo, chiunque, non solo non ti risolvono la patologia principale ma viene messo in dubbio ogni altro problema: "sente male alle ovaie? Sarà la fibromialgia" "è caduta e sente dolore? Può essere solo la fibromialgia, non le farei le lastre ora" e non si finisce più.
 Ci meritiamo tutto questo?

📍PROBLEMI pratici - -  il successo di specialisti che non curano ma sono molto simpatici

Poi se capita un medico che fa il medico si tende a metterlo sul piedistallo, a fargli tanta pubblicità, ma quanto è bravo e comprensivo. No, è il suo lavoro. Che si montano la testa. 

L'abbiamo già visto, specialisti che aggiungono la fibromialgia alle loro competenze (tanto non esiste una preparazione specifica, una specializzazione, posso dirlo anch'io) e che si fanno centinaia di clienti solo perchè sono simpatici e educati. Non hanno soluzioni, ma la gente ci va volentieri. Soldi facili.
Che presa in giro. Dappertutto. 

E ci allontaniamo dalla soluzione, la vera soluzione è la Ricerca, non il venderci il nulla.

📍PROBLEMI pratici - - ci vogliono morti / la manovra per avere meno spese per la sanità e meno disoccupati all'appello  📍case farmaceutiche

Siamo poveracci disperati che corriamo dietro ad ogni speranza, perché lo Stato odia la nostra razza e vuole la nostra estinzione. 

Se la malattia ci porta a perdere il lavoro e non è possibile per un fibromialgico percepire la sua legittima pensione di invalidità, se deve pagarsi ogni cura (con oltre 100 diversi sintomi, immaginate quanti farmaci servono!!), ogni esame, ogni visita, poi a un certo punto se la smette.
Anche se la famiglia mantiene il malato, potrebbe non riuscire a coprire tutte le innumerevoli esigenze. Così finalmente schiatta. 

(Bisogna dirlo, il processo sarebbe stato notevolmente più veloce se le case farmaceutiche non avessero avuto bisogno di questa categoria di ottimi clienti, che finchè hanno soldi acquistano di tutto, per contrastare il dolore e gli altri 100 sintomi)

Pensata bene, al tempo in cui fibromialgici erano soprattutto gli anziani. Per dare una mano alle morti naturali. Ma ora che colpisce a 15-20 anni, che qualità di vita avranno questi giovani?

Ovvio, serve nei conteggi, per legge non sono disoccupati ("colui che ha perso un precedente lavoro alle dipendenze ed è alla ricerca attiva di una nuova occupazione") e i politici porteranno all'Europa delle cifre più rassicuranti: "la disoccupazione scende, evviva! Le manovre funzionano" Ma quei giovani sono senza lavoro e senza salute.

Ma chi mi ascolta qui? Nessuno... 


Colgo l'occasione per presentarvi i nuovi 📍 tag per migliorare la comprensione e la ricerca dei temi  (cliccando su Etichette in fondo all'articolo, il sito vi proporrà altri testi con lo stesso argomento, e questo dovrebbe compensare il malfunzionamento frequente dell'opzione "cerca", che non so come aggiustare) I termini in maiuscolo sono i nuovi tag dello schema. 


Buona giornata.

Admin Nadia
Nuovi post 2018

Nessun commento: