giovedì 5 marzo 2015

17 / Seduzioni Virtuali - Wendy ribolle di rabbia

 Puntata 17 - Wendy ribolle di rabbia

Era sera, e la sera di una single può essere molto noiosa. Televisione e divano o palestra. Wendy era a casa di Sandra per aiutarla col colore, e questo era già un evento.

Dopo l'incidente Sandra era molto acciaccata e una mano nelle faccende pratiche era gradita. Aveva i capelli corti, chiari.
"Chissà se si vedrà il riflesso viola... Quella che mi hai messo è una tinta nuova. Diventano viola?" 
"Ancora non si capisce, sono solo impiastricciati"
"Cosa stai cercando, Wendy?"
"Niente, rispondevo a un messaggio. È un ragazzo nuovo, l'ho conosciuto oggi per caso..."
"Cioè? L'hai incontrato al centro commerciale?"
"No, no, Sandra. Ti sembro una che va al centro commerciale? Troppo caos, e poi io compro quasi tutto online, lo sai"
"Allora in rete... Dove sta la particolarità? Ne hai trovati parecchi su internet in questi ultimi anni..." il tono non era di giudizio o rimprovero, anzi di ammirazione. 

Sandra non aveva bisogno di cercare, era quel tipo di donna che riceve offerte continuamente. Perché è bella, ma anche estroversa e affabile, per cui un uomo riesce ad avvicinarsi. Quelle come Wendy, solitarie e nerd, sono prede più difficili: un uomo dovrebbe tirare fuori risorse tattiche che non ha. Quelle come Wendy pensano di essere brutte perché gli uomini non ronzano loro intorno. 

"È una casualità perché non ero a caccia, non ero sui siti di incontri e nemmeno a spiare qualche bel ragazzo! Cercavo solo un certo Pedro Qualcosa, un mio avversario in quel gioco delle navi..." spiegò meglio Wendy.
"E perché lo cercavi?"
"Perché mi aveva chiesto la mail ma poi non mi trovava! Invornito di un tonto!"
"Beh Wendy, allora eri a caccia in un certo senso..."
"No, è solo un ragazzino, era semplice curiosità! Comunque Pedro Qualcosa aveva mille omonimi! Non lo trovavo! E allora sono passata in modalità investigatrice, tipo 007! ... Ah, poi ricordami dopo che ti dico di Carol e dell'Organizzazione! "
"Non ci sto capendo niente, 007, organizzazione..."

"Aspetta, erano le 20.47 quando hai finito la posa. Vado a togliere?" 
"Beh, sì, ci siamo già. Abbondantemente"
"Cosa? È già ora? E non dici niente? Mi si bruciano tutti i capelli!!!"

Andarono a sciacquare la testa, poi Wendy le fece la messa in piega col phon. 
"Sono venuti proprio bene, anche il riflesso lilla."
"Grazie Wendy. Sì, un pochino di riflesso c'è." Si controllava nello specchio. "Credevo di più però."
"Magari nel sole fa un altro effetto, aspetta a giudicare, dai"
"Wendy sei tornata a chattare? Ma non lo molli mai quel tablet?"
"No, eheh".

Staccare Wendy da internet era un'impresa! Poteva riuscirci solo un uomo, a patto di essere straordinariamente interessante! Altrimenti sarebbe passato anche lui in secondo piano.

"Ti dicevo che cercavo quel Pedro: poi l'ho trovato, però intanto avevo aperto un sacco di profili, investigavo..."
"Quindi? Arriva al punto!" Che nervoso quando la gente ti dice di tagliare corto!
"Che impazienza, Sandra! Quindi ho visto uno che mi piaceva e gli ho chiesto l'amicizia. Tutto qui."
Fu costretta a riassumere e banalizzare, tanto non importava a nessuno...

"E lui?"
"Lui ha accettato!" rispose vittoriosa Wendy.
"Ok, brava. Ti va del gelato?" Sandra non poteva dare soddisfazione a un'altra donna!

Nessuna poteva batterla in materia di seduzione, inutile condividere questo genere di successi! E Wendy ormai lo sapeva, per cui se lo aspettava che avrebbe cambiato discorso.
"Sì, hai la stracciatella?"

Wendy voleva mostrarsi vittoriosa, seducente, voleva essere migliore (o almeno al pari) di lei. Sfoggiò un'altra conquista: "Poi c'è SexyIronMan, che mi scrive ogni sera... fascinosissimo!"
"Sì, ho presente: quello che fa intendere che te lo fa vedere e poi ti manda la locandina del film? Interessante, non c'è che dire."
Sprezzante come al solito, Sandra. Dopo tutto che l'amica le aveva fatto i capelli... da strapparglieli! Ma Sandra era così, non pensava mai prima di parlare. 

Wendy si trattenne, in fondo l'altra stava male, l'incidente... "Caxxo però quella lingua biforcuta funziona alla grande! " pensò. E non seppe stare zitta: "Poi ovviamente mi ha accontentato. Quello lì era solo uno scherzo!" Bugia...
"Ovviamente. " Sandra non ci credeva neanche un po'. 

L'amica non era brava a mentire, forse per la sua poca confidenza col genere umano. Chi tende a isolarsi non ha quella spigliatezza, mix di abitudine e sicurezza, che possiede chi è sempre al centro dell'attenzione. 

Che rabbia le donne come Sandra! Viste con gli occhi di chi viene ignorato, dalle persone trasparenti. Una rabbia esplosiva: "Certo che sei crudele... mica tutte possono avere la tua fortuna con gli uomini!"
"Fortuna? Direi piuttosto tecnica, abilità, strategia, charme..." rispose Sandra limandosi le unghie.
Agli occhi di Wendy, quella lima di metallo diventava un'ottima arma impropria per pugnalarla. Beh, almeno pungerla. C'è chi uccide con una penna a sfera, ma ci vuole una forza terribile! Wendy era tipa da mouse e joystick, zero potenza. Anche il suo lavoro la teneva pigramente davanti a uno schermo, e la ginnastica bastava appena a mantenerla in forma. Di muscoli neanche l'ombra! 

Era magra, longilinea, ma poco tonica. Quel pochino di ciccetta sulla pancia era morbida, flaccida. Il lato b cadente, il classico culo basso che necessita dei leggins effetto pushup. Sandra invece, di marmo!

Quella famosa notte, tutte e 4 assieme a Benjiamin sul suo enorme letto matrimoniale, Wendy si era soffermata a controllare pregi e difetti delle amiche. Carol aveva avuto due figli e ne portava i segni: smagliature, cedimenti, un leggero sovrappeso. Amber era piccoletta ma ben proporzionata, una 'venere in miniatura', forte del suo fascino di bionda naturale. Sandra era perfetta mentre lei, Wendy, si sentiva un cesso. "Meno male che era una situazione confusionaria e in penombra..." stava pensando. Mentre l'amica la fissava, interrogativa: "Ti sei incantata! A che pensi?".

Fine 17esima puntata di SV2015 Seduzioni Virtuali riedizione 2015
Di Nadia Semprini Dreamer copyright tutti i diritti riservati

Puntata 1: commento impertinente
http://dreamer-scrittrice.blogspot.it/2015/01/seduzioni-virtuali-donne-vintage-dj.html
Puntata 16: organizzazioni segrete
http://dreamer-scrittrice.blogspot.it/2015/03/16-seduzioni-virtuali-organizzazioni.html

--

Nessun commento: